Skip to main content

diorama – pescare una carta

350,00

Sottotitolo: milano, 2019

Autore: simona cozzupoli

Editore: simona cozzupoli

ISBN: LDM1708516461

1 disponibili (ordinabile)

1 disponibili (ordinabile)

COD: LDM1708516461 Categoria:

Descrizione

Questo diorama è la visualizzazione dell’espressione verbale “pescare una carta, tradotta sul piano visivo e oggettuale in maniera letterale: una carta da gioco è infilzata a un amo, attaccato a un filo da pesca, perché evidentemente qualcuno l’ha pescata.   

Una caratteristica dei modi di dire è il fatto che, parlando, li utilizziamo quasi sempre senza riflettere sul loro significato letterale, che risulta in molti casi bizzarro e surreale. Visualizzare un 
modo di dire o un’espressione idiomatica ci costringe invece a soffermarci proprio sul suo significato testuale e a riflettere sul rapporto esistente tra parola, immagine e significato. Coinvolto in un gioco ermeneutico di rimandi tra immagini e parole, come davanti a un rebus, lo spettatore ricorre a entrambi gli emisferi del cervello: al sinistro specializzato nei processi linguistici e al destro preposto alla percezione delle immagini. 

Da parete e da appoggio.

Tecnica mista.

Scatola di legno, vetro, carta, cartoncino, amo, filo da pesca e colla.

Misura: cm 18,8×13,8×3

Laureata con il massimo dei voti in Lettere con indirizzo in Storia e critica delle arti all’Università degli Studi di Milano, l’artista Simona Cozzupoli è affascinata dall’arte divinatoria etrusca degli auspici, dalla forma casuale delle nuvole, dalle storie contenute nei mazzi di carte e dalla meraviglia suscitata dall’horror vacui: i suoi diorami sono pervasi da un’atmosfera onirica, talvolta ludica.

Restiamo in contatto!
Compila il form per ricevere la nostra newsletter

logo sernicola sviluppo web milano