Skip to main content

oltre ogni limite

8,40

Sottotitolo: sopravvivere nelle condizioni estreme

Autore: ashcroft f.

Editore: oscar mondadori

ISBN: 9788804510741

1 disponibili (ordinabile)

1 disponibili (ordinabile)

Descrizione

Cosa provoca il mal di montagna? Perchè c’è chi riesce a raggiungere la cima dell’Everest senza ossigeno supplementare, mentre se il vostro aereo si depressurizza alla stessa altitudine perdete coscienza nel giro di pochi secondi? Perchè gli astronauti quando tornano sulla Terra devono rimanere sdraiati diverse ore per non svenire? Perchè i subacquei sono soggetti alle embolie e i capodogli no? Cosa provoca l’ebbrezza dell’abisso? Come riescono alcuni organismi a vivere nell’acqua bollente, in laghi acidi o all’interno delle rocce? Per quale ragione le zampe dei pinguini non si congelano? Frances Ashcroft risponde a questi e a molti altri quesiti con chiarezza, rigore scientifico e brillante vena narrativa. Spaziando dalla mitologia greca all’astronautica, dai gelidi abissi marini alle pozze ribollenti di Yellowstone, ci presenta una straordinaria serie di studiosi, inventori ed esploratori, da Paul Bert a John S. Haldane, da Jacques Cousteau ad August e Jacques Piccard, che hanno disegnato la mappa della sopravvivenza umana ai suoi limite, e ci narra i veri e propri thriller che stanno dietro alle loro imprese. “Oltre ogni limite” è l’affascinante racconto della scienza della sopravvivenza. Alternando episodi di vita vissuta con le più recenti scoperte scientifiche, spiega cosa accade al nostro fisico quando viene sottoposto a condizioni estreme e quali sono i confini che l’uomo non può superare. E, per esempio, cosa potrebbe succedere se vi trovaste imprigionati in una cella frigorifera, intrappolati sotto il ghiaccio, sperduti senz’acqua in un deserto o in altre situazioni apparentemente senza scampo. Un viaggio entusiasmante che, oltre a svelarci i meccanismi che consentono agli organismi viventi di adattarsi e di resistere alla natura più ostile, ci permette di comprendere e sfruttare meglio le risorse del nostro corpo.