storia della pirateria inglese nel XVII secolo

14,00

Sottotitolo: una nazione di pirati

Autore: clive m.

Editore: ugo mursia editore

ISBN: 9788842540830

Da procurare su richiesta

Da procurare su richiesta

COD: 9788842540830 Categoria:

Descrizione

Tutti hanno sentito parlare delle avventure dei corsari del Periodo Elisabettiano o di quelle dei bucanieri del Mar dei Caraibi; pochi, invece, conoscono le vicende degli scorridori inglesi del XVII Secolo. Quando, nel 1603, Inghilterra e Spagna posero fine alla loro secolare belligeranza, la gente di mare inglese, ormai abituata ai facili guadagni, non volle adeguarsi alle nuove regole e iniziò una guerra di rapina “privata”. Esiliati dall’Inghilterra molti di questi avventurieri si stabilirono nell’Irlanda Meridionale e sulle coste africane del Maghreb, dove continuarono a imperversare per tutto il secolo guadagnando all’Inghilterra la fama di “nazione di pirati”. Attingendo a fonti originali dell’epoca, l’autore ricostruisce lo sviluppo della pirateria nel 1600 e restituisce vita e splendore a personaggi quali Peter Easton, John Ward e Henry Mainwaring, che ben meritano di figurare negli annali della pirateria accanto a Morgan, Kidd e Woodes Rogers.

Restiamo in contatto!
Compila il form per ricevere la nostra newsletter

logo sernicola sviluppo web milano