patria senza mare

25,00

Sottotitolo: perché il mare nostrum non è più nostro. una storia dell’italia marittima

Autore: marco valle

Editore: signs publishing

ISBN: 9791280132154

6 disponibili (ordinabile)

6 disponibili (ordinabile)

COD: 9791280132154 Categoria:

Descrizione

Il Mediterraneo rimane per l’Italia un’occasione, una prospettiva forte e, forse, l’unica percorribile. Se vogliamo restare una media potenza a vocazione globale soltanto sul mare e attraverso il mare possiamo rilanciare una proiezione d’influenza geopolitica autonoma. Purtroppo il molto terricolo sistema Italia è privo di strategie e politiche articolate, di una visione marittima, di una cultura del mare. Da qui il desiderio di capire e raccontare. Ed ecco quest’opera di Marco Valle che attraversa i secoli — dall’alba delle Repubbliche marinare ad oggi — rintracciando il lunghissimo filo rosso (o meglio blu…) che avvolge e lega la penisola al suo destino marittimo. Ecco, allora, navigatori e mercanti, armatori e naufragi, porti e navi, scoperte e battaglie, ascese, sconfitte e rinascite… Un grande affresco in chiaro scuro che raccoglie e spiega lo splendore di Amalfi, Pisa, Venezia e Genova, capitali mondiali della globalizzazione medioevale, la vittoria di Lepanto, l’imporsi — tra il Seicento e l’Ottocento — di Livorno, Trieste e Napoli. E ancora, le visioni marittime di Camillo Benso di Cavour e il navalismo letterario di Salgari e d’Annunzio, la luminosa stagione dei transatlantici, i due grandi conflitti del Novecento e le prove durissime della nostra Marina, la ricostruzione postbellica e le parabole parallele dei Costa e di Achille Lauro. Infine, le luci, poche ma importanti, che iniziano a rischiarare la notte terragna in cui siamo ancora immersi.

Edizione: 2022

Restiamo in contatto!
Compila il form per ricevere la nostra newsletter

logo sernicola sviluppo web milano