quando gli arabi vivevano sull’acqua

14,50

Autore: wilfred thesiger

Editore: beat neri pozza

ISBN: 9788865599402

Da procurare su richiesta

Da procurare su richiesta

COD: 9788865599402 Categoria:

Descrizione

Per scrivere Sabbie arabe, epico racconto dalla traversata del Rube l-Khali, il deserto dei deserti, Thesiger si chiuse in un albergo di Copenaghen in inverno: in questo modo, circondato dal plumbeo cielo nordico, la nostalgia del deserto arabo si sarebbe fatta più lancinante e il ricordo più vivo ed emozionante. Sembrava che la fama di questo straordinario, scostante inglese imperiale, un uomo d’azione che si sentiva vivo soltanto quando sfiorava la morte, dovesse essere affidata a un solo irripetibile libro. Poi, un giorno del 1951, Thesiger scese nel sud della Mesopotamia, la terra chiusa dal Tigri e dall’Eufrate, e fu come entrare in un mondo che si credeva scomparso.

In primavera, le nevi che si scioglievano sui picchi più alti della Persia e della Turchia, facevano andare in piena il Tigri e l’Eufrate e le paludi erano il risultato secolare dell’inondazione e della dispersione dei due fiumi: un mondo acquatico, popolato da uccelli paradisiaci e piante gigantesche, dove gli Arabi si spostavano remando su leggere barche lungo canali lunghi decine di chilometri e costruivano con i giunchi immense, fantastiche cattedrali sostenute da un’architettura audace, come non se n’erano mai viste da nessuna parte. Il racconto incantato di questo Eden, non a caso situato nella stessa area dell’Eden della Bibbia, ha i toni dell’idillio e il fascino dell’iniziazione a una cultura all’epoca sconosciuta e già declinante.

Chi ha letto Sabbie arabe farà bene a non perdersi questo altro memorabile testo di Thesiger, commovente testamento di uno stile di vita unico oltre che autentico gioiello della letteratura di viaggio.

Edizione: 2022

Restiamo in contatto!
Compila il form per ricevere la nostra newsletter

logo sernicola sviluppo web milano